top of page

Front o Full: qual'è la scelta migliore per il nostro percorso?

Abbiamo ricevuto una domanda intrigante da Stefano, un appassionato di mountain bike del Rampiteam Giulianova. Stefano ci chiede: "Per la Granfondo Tre Valli, è meglio una mountain bike front suspension o una full suspension?" Questa è una domanda comune. Ecco la nostra risposta.


Ciao Stefano (e un saluto a tutti i nostri lettori per chi ci sta leggendo dal sito),


Prima di tutto, siamo felicissimi di sapere che tu e il tuo Team avete deciso di partecipare in massa, direttamente dalle Marche, alla Granfondo Tre Valli! Per noi è un vero onore.


Riguardo alla tua domanda, per darti un'idea, il percorso della nostra manifestazione è stato ideato in un'epoca in cui le mountain bike "Full" erano ancora una rarità e le ruote da 29 pollici un sogno lontano. Il tracciato è rimasto praticamente lo stesso da allora.


La maggior parte dei 43 chilometri previsti si snoda su strade ampie, solitamente utilizzate dagli agricoltori per spostarsi tra un vigneto e l'altro, quindi facilmente percorribili con una normalissima "Front".


L'unico breve tratto dove una "Full" potrebbe essere più adatta è la famosa "discesa del cimitero di Mezzane". Lungo circa 200 metri, questo segmento è più impegnativo. Alcuni riescono ad affrontarlo anche con una "Front", ma come spesso raccomandiamo, l'importante è non superare mai i propri limiti, soprattutto in questo tratto.


In conclusione, una mountain bike "Front" va più che bene. Del resto, se sugli stessi tracciati si è sempre pedalato senza problemi anche con mezzi di oltre 20 anni fa, e se la Tre Valli è diventata la granfondo più partecipata d'Italia, un motivo ci sarà! Noi pensiamo che la bellezza e l'abbordabilità del percorso siano i motivi principali del suo successo.


Speriamo che questa risposta ti aiuti a prepararti al meglio per la nostra gara. Non vediamo l'ora di accogliervi tutti alla Granfondo Tre Valli!








507 visualizzazioni0 commenti

Kommentarer


Bi@Bike
bottom of page